Category Archives: knowledge workers

La cooperazione secondo Sennett

L’intervento di Richard Sennett questa mattina al Convegno “Oltre la crisi. Quale economia, quale società” promosso dalla Provincia di Roma parte da un’analisi sociologica della New economy, individuando proprio nei settori economici più avanzati le radici di una profonda crisi … Continue reading

Posted in Innovazione, knowledge workers, Politica | Tagged , | Leave a comment

Via da Google?

James Whittaker, ex Capo Sviluppatore di Google+, il social network di Google, lascia l’azienda di Mountain View con una lunga lettera personale, tradotta in italiano (Perché ho lasciato Google) dal blog Tagliaerbe. In sintesi, Whittaker pensava che Google fosse un’azienda … Continue reading

Posted in Economia della conoscenza, Google, Innovazione, knowledge workers | Leave a comment

Lo smartphone produttivo del dirigente e quello ludico del dipendente

Sempre penetrante Carlo Formenti: Nelle mani del dirigente lo smartphone è – per definizione – un efficace strumento produttivo che ha come solo difetto il rischio di far lavorare troppo; ma se a impugnarlo è il dipendente, l’aggeggio in questione … Continue reading

Posted in knowledge workers | Leave a comment

La macchina s’avanza e il lavoro cognitivo…

L’IBM ha progettato Watson, macchina pensante assunta da Citygroup per valutare i rischi finanziari e il grado di affidabilità dei clienti. Ne parla il Corriere (E il supercomputer trova lavoro a Wall Street). Watson è in grado di comprendere e … Continue reading

Posted in Capitalismo cognitivo, Innovazione, Intellettuali, Intelligenza artificiale, knowledge workers | Tagged , , | Leave a comment

Chi ci guadagna dall’user generated content

Interessante serie di infografiche sull’UGC segnalate da Next Tv. Vi si legge, tra le altre cose, che Solo una minuscola minoranza di YouTuber riesce a svettare tra le 48 ore al minuto di video condivise sul portale, e lo stesso … Continue reading

Posted in Capitalismo cognitivo, Economia della conoscenza, Intellettuali, Internet, knowledge workers, Media | Leave a comment

Il valore del lavoro intellettuale nella società della conoscenza

Affermano sul blog di Precariementi, che “nel momento in cui appare evidente che l’attivismo mediale esercitato on-line è una pratica che produce un valore di cui si è sostanzialmente espropriati emerge con forza la natura conflittuale dei rapporti tra utenti … Continue reading

Posted in Capitalismo cognitivo, knowledge workers, Politica | 3 Comments