Misurare la social Tv

Ne parla Next TV.

Trendrr.tv aggrega dati sui programmi in onda dai post pubblici di Facebook, dalle menzioni su Twitter e dai check-in di GetGlue e Miso, raccogliendoli in classifiche settimanali di popolarità social.

Andiamo verso una sempre più spinta matematizzazione del mondo, dove tutto quello che facciamo lascia una traccia analizzabile, sezionabile e ricomponibile. Ne emergono grandi numeri sociografici. Più intensivi dei sondaggi, più profondi dell’auditel.

Ci sarebbe un aspetto da Grande Fratello, o di Panopticon, dove all’occhio di Bentham si sostituisce l’orecchio delle cosiddette social listening technologies. Ma è un aspetto ampiamente dibatutto, ancorché non risolto, né sul piano teorico, né su quello pratico.

Una conseguenza riguarda la progressiva somiglianza della mappa col territorio. Mentre fino a ieri le scienze sociali estraevano un campione della popolazione per sottoporla a test, questionari e sondaggi. Oggi è la popolazione stessa, nella sua interezza (meglio: nell’interezza di chi usa il web), a parlare. E basta un algoritmo o poco più per estrarre significato da quelle parole.

Advertisements
This entry was posted in Media, Media studies, Social network and tagged , , . Bookmark the permalink.

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s